Spedizione gratutita per gli ordini superiori a 19€

Gonna a balze, come abbinarla e indossarla

Un capo di grande tendenza che assume connotati casual o eleganti a seconda degli abbinamenti possibili: stiamo parlando delle gonne a balze, femminili e versatili. La gonna con balze può presentarsi in versione corta, midi o lunga, e in ogni caso la sua caratteristica è quella di presentare delle pieghe orizzontali, chiamate balze, che sono ideali per valorizzare diverse tipologie di fisicità.

Scopriamo come abbinare e scegliere la gonna a balze per le diverse occasioni della quotidianità seguendo i consigli di stile di Artigli, il brand che ha sempre le proposte giuste per esaltare la tua femminilità e per comporre look pieni di personalità!

Gonna a balze: cos’è e a chi è adatta

Fin dall’antichità i guardaroba femminili erano caratterizzati dalla presenza di gonne con balze: le testimonianze più antiche rispetto a questa tipologia di abbigliamento risalgono alle civiltà mesopotamiche.

All’epoca la gonna a balze era realizzata con la pelle degli ovini e prendeva il nome di kaunakès.

Negli anni ha conosciuto una diversa fortuna e una continua evoluzione, conservando quella patina di fascino romantico che la rende un capo simbolo dell’abbigliamento femminile, realizzato in diversi tessuti e declinato nelle più svariate fantasie e sfumature cromatiche.

La gonna con balza è un modello di gonna gonfio e ampio con diversi strati di tessuto: una tipologia decisamente molto femminile, ma che va scelta con cura.

Generalmente non si adatta a chi possiede fianchi molto pronunciati e un lato b importante, ma risulta utile a riempire una figura snella, soprattutto quando possiede molte balze.

Il tipo più comune di gonna con le balze arriva al ginocchio e possiede una forma a trapezio, stretta in vita che si allarga allontanandosi dalle cosce, proprio come succede scrivendo la lettera A.

Questa forma tende a minimizzare gambe troppo evidenti, mettendo però in mostra la parte inferiore delle stesse.

La gonna lunga a balze, invece, è costituita da più strati e può essere realizzata in una forma dritta o ad A, a seconda che arrivi fino ai piedi o si fermi prima della caviglia.

Come abbinare le gonne corte a balze?

Come indossare una gonnellina corta a balze? Per un look davvero sensuale e iperfemminile l’abbinamento migliore risulta essere quello con un top a bustier, caratterizzato dall’assenza di maniche, che si presenta come un corsetto, con cerniera o lacci a chiudere sulla schiena e stecchette laterali che strutturano la silhouette.

Sono pensati per accentuare il punto vita e valorizzare il decolletè grazie allo scollo a cuore. Facciamo attenzione agli abbinamenti cromatici: con una gonna a balze in fantasia floreale o con tanti colori è meglio puntare su un top a tinta unita, viceversa una gonna a balze monocromatica troverà il suo match perfetto con un bustier particolare, che presenti, ad esempio, paillettes, cristalli o altre applicazioni.

Belle gambe in bella mostra con la gonna a balze corta, ma è necessario scegliere la scarpa giusta: una delle calzature più amate in questo senso è la peep toe con plateau. Questa scarpa riesce ad essere meno seriosa e formale della classica decolletè, ma serve ugualmente a slanciare la figura e a lasciare che otticamente si guadagni più di qualche centimetro in altezza.

Alla gonnellina a balze possiamo abbinare un cinturino in vita che aggiunge un ulteriore tocco di stile: può essere un classico e semplice cordino o un accessorio più sofisticato che presenti un fiocco, ad esempio. Spesso i foulard di seta abbastanza lunghi possono fungere da cintura per una gonna a balze semplice, come una gonna a balze nera.

Come si indossano le gonne lunghe con balze?

Le gonne a balze possono essere anche lunghe e arrivare addirittura fino alle caviglie: in questo caso evitiamo di abbinarle a scarpe alte, ma puntiamo su sandali gioiello che hanno comunque l’effetto di slanciare la figura e accompagnarci nelle occasioni eleganti.

La gonna a balze richiama immediatamente alla mente lo stile gipsy: per creare un perfetto look gitano abbiniamo a questo modello di gonna un top lingerie o una blusa scollata che valorizzi il décolleté. Chi preferisce un effetto classico punterà sul match con bluse e camicette in tessuti lucidi, mentre l’animo ribelle combinerà gonna lunga a balze, t-shirt e stivaletto punk.

Cosa indossare su una gonna lunga con balze? Tutto dipende ovviamente dall’occasione a cui siamo chiamati a partecipare: in ogni caso, sia che si tratti di una serata primaverile da trascorrere all’aria aperta, sia che si tratti di una giornata di primo autunno soleggiata, è sempre meglio prevedere l’aggiunta di un capo spalla. Giacchetta in denim, chiodo in pelle o blazer corto ed elegante sono le opzioni tra cui pescare l’abbinamento perfetto.

Aggiungiamo sempre un tocco finale con gli accessori giusti: per la gonna lunga a balze sono perfette le borse in raffia naturale e fortemente consigliati i bijoux che attirano l’attenzione. Abbinamenti da evitare con la gonna a balze lunga? Stare lontane da blazer dal taglio troppo maschile e fantasie che stonano con l’intrinseco romanticismo dato dalla balza.

La tua passione per le gonne a balze incontra le proposte di stile firmate Artigli: sfoglia subito la sezione dedicata alle gonne donna e tuffati in un mondo di modelli, colori, fantasie per tutti i gusti e per le diverse occasioni in cui mostrare il tuo look migliore!

Previous post Next post